Dal 1966 la famiglia Forno coccola i suoi clienti nella Piola, che aveva allora tanto di spillatrice di vino,

con i sanguis pan e salam e le ancioe al verd.

La “piola” è la tipica osteria piemontese, dove si mangia bene, si beve anche meglio e ci si diverte; nel tempo i modi sono cambiati – migliorati – ma l’essenza no:

come allora si mangia bene, si beve anche meglio, ci si diverte e soprattutto si spende poco.

La Piola del Forno ti accoglie oggi con le sue eccellenze del territorio – cibo, vino e caffè – e l’atmosfera schietta e cordiale.



E cruda sia!

Ci piace la carne! Amiamo che sia buona, gustosa pronta da essere assaporata cruda, arricchita per esempio, dal nostro orologio di sapori e, perché no, da un fresco tuorlo d’uovo.

Dal 1966, ci rivolgiamo alla #macelleria #Cerrano, presso la Tettoia dell’Orologio del Mercato di Porta Palazzo La storia nella storia. Una parte di Torino che dà l’impronta della città: laboriosa, dinamica, aperta.

La Tettoia dell'Orologio Mercato di Porta Palazzo

La Tettoia dell’Orologio Mercato di Porta Palazzo

La nostra carne cruda è ritenuta tra le migliori proposte sul territorio e proviene da piccoli allevamenti del Cuneese che applicano solo le vaccinazioni obbligatorie di legge.

Buona e sana.

Nel nostro menù non manca mai: sia come antipasto che nei secondi, il sapore della carne di Fassone si adatta alla fantasia dello chef per soddisfare ogni palato.

Alcune proposte del nostro menù:

Tortino di cruda di Fassone con letto di rucola, mela renetta e vinaigrette,

Ciambella di cruda di Fassone con fonduta calda di formaggi caprini o vaccini, 

Steaktartare cruda di Fassone ,con tuorlo d’uovo bio, cipolla tritata, cappero, acciuga, erbe di Provenza, sale grigio di Bretagna, paprika, mostarda di Dijion

Tris di cruda di Fassone circa 300 g: tradizione, all’aglio, al tartufo.

La cruda di Fassone de La Piola del Forno

La cruda di Fassone de La Piola del Forno

Ogni volta un aspetto nuovo che esalta profumi e aromi di stagione. 

Non manca che un calice del nostro vino per completare un percorso di pochi chilometri e tanti sapori, magari godendo del vivace viavai del déhor in via dei Mercanti 18.

E cruda sia!

 

 

Nuovi vini a la crota d’La Piola del Forno

Nuovi vini, nuovi aromi, sapori, emozioni a La Piola del Forno.

Le scatole di legno profumato, i nomi delle cantine incisi, i dettagli del tappo, la superficie liscia del vetro… ancora non abbiamo stappato, ma già viviamo un’esperienza ricca di sensazioni.
Le dita scorrono sulle colline in rilievo di un’etichetta, con delicatezza e ordine li riponiamo negli scaffali, li controlliamo e non vediamo l’ora di aprirli per voi o confezionarveli per un regalo unico.
Solo cantine selezionate. Uve amate fin dall’inizio, colte, lavorate con amore e passione. Sì perchè il vino è storia e innovazione, scoperta, azzardo a volte e tanta tanta maestria.

La Piola del Forno ha scelto di arricchire la sua enoteca per potervi offrire vini del territorio pregiati: intensi, amabili, divertenti, adatti sia chi vuole sperimentare che a chi ama la tradizione.

Paolo Scavino, Cascina Gilli, Sassi San Cristoforo, Cantina il Cascinone, Cascina Boschetti… Barolo, Barbera, Barbaresco, Roero, Alta Langa, Nebbiolo… Uno più buono dell’altro. Molti premiati dal Gambero Rosso Pronti per esaltare i piatti della nostra cucina e rendere la cena un vero percorso enogastronomico, tra cultura e colline.

Dobbiamo solo scegliere da dove iniziare, ma se volete, vi guideremo noi per trovare l’essenza giusta per il momento.

Concediamoci un calice o una bottiglia da condividere con gli amici. Scopriamo la nuova carta dei vini  d’la crota d’La Piola del Forno.