Pronto per la Pasqua il nuovo menù Oltre la Carta per nuovi percorsi tra tradizione e innovazione della cucina piemontese

Il momento è prezioso: la Primavera manifesta (a tratti, dai), la Pasqua e i giorni di festa a seguire, la voglia di stare con gli #amici e #scoprire luoghi, culture, profumi, sapori nuovi, il #friccicore di chi sa divertirsi e La Piola del Forno.

Abbiamo voglia di farvi stare bene. Il dehor è luminoso e vivace, l’interno è animato e condiviso nella sala superiore, ampio e modulabile nella sala d’la crota d’la Piola (là dove sta il vino…).

E le ricette?

Seguiamo le stagioni e decliniamo i nostri ingredienti del territorio in ricette nuove e gustose. Prendiamo dalla storia del Piemonte, dalla #tradizione tramandata e la portiamo, #viva e #saporita nei nostri piatti.

A voi la scelta. non un “menù” preimpostato, ma una ricca carta (in realtà ben due) per scegliere cosa gustare.

Non è facile, lo sappiamo, ma se vi fa piacere vi guideremo in una vera esperienza di cultura e gusto.

Tra gli antipasti:

Anciuada, insalata tiepida di bollito di fassone servita su verza cruda e barbabietola rossa, condito con una salsa all’acciuga profumata all’aglio  


Gallina in salada, gallina lessata con verdure di stagione, disossata e servita con lime e grappa     

Caponet d’asino, involtino di verza scottata, ripiena di tapulun d’asino e riso carnaroli, servito su purea di carote.

Le usanze divenute storia si trovano nei nostri primi piatti:

Ravioli del plin al sugo di arrosto

Risotto primavera, risotto con verdure verdi di stagione  

Gnocchi agli asparagi,: gnocchi di patate alla crema di asparagi di Santena, con punte di asparagi fresche e granella di nocciola tostate.

Il Piemonte è qui.

Qui e nei nostri piatti forti che in dialetto chiamiamo Tacuma decis, tutti da gustare.

La Finanziera d’la Piola: storico e importante piatto piemontese di frattaglie – cervella, filone, granelle, animelle, fegatini di pollo, creste di gallo – porcini e verdure in agrodolce . Un piatto a cui teniamo tanto e che siamo in pochi a proporre a Torino.

Cunij e puvrunà, coniglio grigio di Carmagnola stufato con i peperoni. Elementi tipici, riconosciuti e amati per le loro caratteristiche particolari.

Agnello al moscato, coscia di agnello al forno, cotto a bassa temperatura con Moscato Docg, una ricetta unica che testimonia la ricerca e la passione per le cose buone.

E i dolci?

Quelli sono tutti da scoprire!

La nostra carta dei vini è ricca come i mille profumi dei vini locali. Strutturati, leggeri, profumati, di grandi cantine o di piccoli produttori selezionati, dai nomi altisonanti, o vere rivelazioni: basta scegliere o affidarsi al consiglio del nostro personale.

E se poi il vino vi piace tanto tanto, potrete acquistarlo e portarlo con voi per continuare a festeggiare.

Le nuove ricette, i vini e l’accoglienza schietta e solare sono i nostri ingredienti.

Il vostro posto è pronto. Chiamate gli amici, i parenti e prenotate al più presto!

Vivete con noi l’emozione della festa. Anche a tavola!

#tureat #pranzopasqua #pasquettaincittà #turin #foodhashtag #oltrelacarte #25aprile #incoming #turin #torino #arteculturacibo #besocialcomunicazione #robertoforno #viadeimercanti

1
×
Prenota ora per Pasqua, Pasquetta, 25 aprile...